Costituzione Italiana Professional

Aggiornamento:

Apple ha appena pubblicato l’aggiornamento a Costituzione Italiana 2.3 e la nuovissima Costituzione Italiana Pro! Prendetela subito!!

La Costituzione Italiana per iPhone e iPad ha quasi raggiunto i 150.000 download dalla sua prima comparsa nel 2009 su AppStore e per festeggiare questo grande traguardo ho deciso di creare una versione Pro con alcune novità e la rimozione della tanto odiata pubblicità (ma che mi è stata di aiuto per poter portare avanti il progetto).

Le novità principali di questa versione Pro sono:

  • Supporto completo per le note. Per ogni articolo potete inserire una nota testuale. Verrà salvato all’interno dei preferiti e su iCloud in modo automatico. Con iOS6 potrete dettare direttamente la nota senza usare la tastiera.
  • Opzioni di lettura. Finalmente potrete scegliere il font e la dimensione dei caratteri per una migliore lettura. Inoltre, come iBooks di Apple, potete gestire la luminosità dello schermo in modo da poter leggere sia alla luce del sole che in situazioni di scarsa luminosità, come al buio.
  • Rimozione di ogni banner. Adesso lo schermo sarà completamente a vostra disposizione, sia su iPhone che su iPad. Non ci sarà alcuna traccia di banner o pubblicità.

 

Ovviamente sono rimaste tutte le migliorie fatte con il passare del tempo come:

  • Supporto iCloud. I preferiti e le note sono salvate direttamente su iCloud così avrete gli stessi dati sia sull’applicazione iPad che su quella iPhone.
  • Condivisione di ogni articolo su Facebook tramite OpenGraph (actions comprese).
  • Condivisione di ogni articolo tramite Twitter (iOS5+)
  • Condivisione di ogni articolo via email e tramite copia nei clipboards.
  • Ricerca testuale e per numero di articolo.

L’applicazione inoltre è stata migliorata, sia come velocità che come stabilità, rimuovendo molti bugs.

Ma Costituzione Italiana non si fermerà qua. Sono già al lavoro ad una nuova versione, sia Lite che Pro, completamente rinnovata e con nuove funzionalità. Anche i testi della Costituzione saranno aggiornati. Quindi non vi preoccupate, avrete sempre la migliore applicazione per la consultazione del testo come aggiornamento gratuito!

La versione Professionale, come potrete intuire, avendo molte funzionalità in più e la rimozione totale di ogni pubblicità e banner, avrà un costo irrisorio di 0,79 centesimi.
Un costo veramente minimo per poter portare avanti lo sviluppo e potervi dare sempre il meglio.

Fatemi sapere che cosa ne pensate, anche tramite la pagina Facebook!

WWDC 2012

Ed eccoci all’annuale appuntamento con Apple. La WWDC, World Wide Developer Conference.

Quest’anno mi attendo scintille. Ma che dico.. le pretendo! :)

Questo è il primo WWDC senza Steve Jobs, avremo quindi un Tom Cook alla sua prima esperienza nei panni di CEO e davanti alla platea degli sviluppatori a San Francisco. Ma non è solamente questa la motivazione per il quale mi attendo grandi cose.

Apple ha innovato tanto in questi anni; iPhone, iOS e OSX sono dei grandissimi prodotti, ma la concorrenza inizia a farsi sentire e pesantemente.

Android e i cellulari Samsung ne sono la prova. Windows Phone e Nokia. Per non parlare di Windows 8 che, pur quanto sia ‘il‘ prodotto Microsoft che tutti conosciamo, desterà curiosità e darà del filo da torcere a OSX.

Quindi è necessario che Apple innovi. E’ necessario che riescano a tirare fuori dal cilindro qualcosa di nuovo. Una cosa che Steve Jobs sapeva fare molto bene.

Ufficialmente presenteranno:

  • OSX Mountain Lion
  • iOS 6

Poi ci sarà un One More Thing. Per forza! :D Sarà una funzionalità di iOS 6 per un nuovo prodotto? Sarà proprio un nuovo prodotto? Sarà un software?

Poi, girano le voci che Apple permetterà agli sviluppatori di creare apps per AppleTV e sarebbe una grande cosa! Mi immagino già la AppleTV come console e l’iPhone come controller :-)

Poi.. potrebbe esserci l’iPhone 5. E vista l’uscita del Samsung Galaxy S3, direi che è il minimo. Ma potrebbero rimandare a Settembre/Ottobre come lo scorso anno.

Ma.. permettetemi ancora un ma.. nel 2011 hanno presentato un 4S.. quindi un iPhone 4 potenziato.. quest’anno invece sarebbe una major release.. un prodotto nuovo.. e sinceramente, adesso, c’è bisogno di qualcosa di davvero nuovo. La WWDC sarebbe il luogo ideale per presentarlo.

Altri rumors dicono che presenteranno i nuovi computer. iMac, MacBookPro/Air e MacPro. Non meno importanti di tutto il resto. Ultimamente ho avuto l’impressione che Apple li avesse un po’ accantonati, togliendo loro importanza. Anche qui, sarebbe il caso di rinfrescare le cose e per bene. Sono degli anni che non si vedono innovazioni lato desktop/notebook.

Quindi, aspettative molte.. Non ci rimane altro che aspettare domani sera (ore 19:00 mi raccomando tutti connessi).

Buona attesa!!

Cocoa Tip & Tricks – Memory Management e Notifications

Mi piacerebbe fare una sezione sui trucchetti e i migliori modi di scrivere il codice ma so già che non ce la farò.. però.. intanto inizio!

Memory Management

Ogni volta che si alloca un’istanza di un oggetto si deve rilasciare. Sempre. Ad esempio:

UIView* aView = [[UIView alloc] initWithFrame:CGRectZero];
[self.view addSubview:aView];

dopo è necessario rilasciarlo:

[aView release];
aView = nil;

Ma è importante anche assegnare il puntatore a ‘nil‘, altrimenti c’è la probabilità che punti ad una zona errata della memoria causando dei crash.

Notifications

Le notifiche sono davvero una manna e NSNotificationCenter è davvero ottimo, però bisogna ricordarsi di cancellarsi dalle notifiche, altrimenti si rischia di incappare in crash.

Quando ci registriamo quindi ad una notifica, ad esempio:

[[NSNotificationCenter defaultCenter] addObserver:observer selector:@selector(selectorDidHandle:) name:kNotificationKey object:self];

ricordiamoci anche di rimuoverci da tale notifica. In primis, quando non ci serve più, quindi ad esempio all’interno del metodo di handle:

- (void)selectorDidHandle:(NSNotification*)notification
{
   if (notification)
   {
      [[NSNotificationCenter defaultCenter] removeObserver:self name:notification.name object:notification.object];
   }
}

mi raccomando di controllare se ‘notification‘ esiste, perché se fosse ‘nil‘ allora vi rimuovereste da qualsiasi notifica perché inviereste tutti i messaggi ‘nil’ al metodo -removeObserver:name:object: e non è questo che vogliamo.

Come seconda cosa, quando si dealloca l’oggetto che si è registrato ad una qualche notifica, ricordatevi di cancellarvici.

- (void)dealloc
{
   [[NSNotificationCenter defaultCenter] removeObserver:self];

   [super dealloc];
}

Ecco, questi sono i primi tricks che ho voluto condividere con voi.. spero di avere tempo e voglia per dirvene altri..

Buona programmazione!