Localizzare la tua app in modo semplice

Localizzare l’app richiede tempo ed è una di quelle scelte che vanno fatte in fase di analisi.

Apple ci da tutti gli strumenti per farlo correttamente. Ho voluto però creare un metodo ancora più semplice per richiamare le stringhe localizzate ed ho messo il codice su GitHub.

Si tratta di una semplice funzione che fa da wrapper a NSLocalizedString.

Prima di questa extension dovevamo scrivere:

NSLocalizableString("chiave da localizzare", comment: "commento")

Lo trovo decisamente lungo da scrivere. Quindi con questa estensione ora possiamo scrivere:

"string.to.localize".localized
//  or
"string.to.localize".localized()

Se vogliamo usare una tabella:

"string.to.localize".localized("TableName")

Se vogliamo aggiungere un commento:

"string.to.localize".localized(comment: "This is the comment")

Se vogliamo passare degli argomenti:

"string.to.localize %@".localized(arguments: [12]) // Print: "string.to.localize 12"

Se vogliamo definire un valore di default:

"string.to.localize %@".localized(value: "No localization found")

Cosa ve ne pare?
Potete scaricare l’extension da GitHub: https://github.com/dimix/Localizable

Nasce il sito Valle Graziosa

Ciao a tutti!

E’ un po’ che non mi faccio sentire. Troppe cose da fare, troppo lavoro e troppa vita da vivere ;) Ma riprenderò presto.

Volevo comunicarvi che ho appena aperto un nuovo sito dedicato al mio paese natale Calci, in provincia di Pisa e si chiama vallegraziosa.com. Questo sito vuole raccogliere informazioni per i turisti e per i paesani, essere di promozione  per le attività del paese e di aiuto ai turisti.

Tutti i Calcesani (i paesani di Calci) possono partecipare alla sua crescita. E’ per il bene del paese.

Buona continuazione!

Come creare un’interfaccia grafica accattivante: 10 link utili

Con l’avvento di iOS nel 2008 Apple ha introdotto un nuovo concetto di Interfaccia Grafica (detta UI, User Interface), elegante, semplice e animata!.

Poi con l’uscita di iOS7 e subito dopo iOS8 ha cambiato ancora le cose, semplificando la grafica stessa ed aumentando l’uso delle animazioni.

La moda del 2013/2014 quindi è l’interfaccia grafica “flat”, cioè senza riferimenti eccessivi a profondità. Ombre lievi, niente tridimensionalità e nessuna texture. Apple a di per sé abbandonato lo scheumorfismo.

La gara attuale su AppStore è quella di creare applicazioni con un’interfaccia grafica originale, minimale, intuitiva e bella da vedere.

Ecco quindi qualche link che può aiutarvi a prendere qualche spunto:

Ricordatevi poi di fare sempre sempre riferimento alla User Interface Guideline di Apple dove sono descritte tutte le specifiche e i migliori consigli per fare un’applicazione al massimo delle aspettative.

Creare un videogame

Ho deciso, inizio a studiare lo sviluppo di videogiochi. Perché creare un videogioco è il mio sogno da bambino e perché giocare ai videogame è una delle cose che più mi piacciono.

Però mi sono reso conto che il mondo della programmazione di applicazioni è completamente separato da quello dello sviluppo di giochi.

Ovviamente la programmazione è la base, ma è un mondo di tecniche, di trucchi e stratagemmi, di illusioni che va oltre alla “semplice” programmazione. E la cosa mi intriga come non mai!

Quindi inizierò a studiare davvero bene Cocos2D e poi passerò a Unity3D (per avere una buona panoramica). Mi studierò le tecniche e cercherò di capire come si fanno le cose. Insomma, c’è davvero molto da imparare.

Quindi che aspetto? dai dai dai! :)

Cloud Computing, videogames e Onlive

Un po’ di mesi fà mi iscrissi a Onlive e scaricai il client per OSX.

Per chi non lo sa, Onlive è un servizio di videogaming complemente cloud-based. Rimando a Wikipedia per i dettagli tecnici.

Quindi scaricai questo client ma, causa connessione troppo lenta, non funzionava.
Due giorni fa, preso ancora dalla curiosità, ho provato a fare login e con mio grande stupore, ho scoperto che funziona!

C’è da dire che con Alice 7 Mega, vado poco lontano. Però funziona e la latenza è davvero bassa..
Bene, quindi direi che siamo pronti per il Cloud Computing! :)

Spendo altre due parole per questo servizio e spiego minimamente e in parole poverissime di cosa si tratta.
In pratica permette di giocare a tutti (o comunque quelli disponibili) i videogame senza dover installare niente nel computer, se non il client.

Ma la cosa è più complessa. In pratica il client non fa altro che riconoscere la posizione del mouse, così come i tasti premuti ed inviarli al server. Quest’ultimo invia al client un video con tutta l’interfaccia, sia del client che del gioco.

La qualità del video e la latenza dipende dalla connessione. Con la mia Alice 7 Mega (ci tengo a dire che la mia connessione in particolare è davvero pessima) riesco a vedere il video quasi in 720p ed avere una latenza davvero bassa (si nota un minimo di ritardo, ma è davvero poco).

Con una 10Mb si riesce ad avere una risoluzione 1080p e latenza quasi nulla. Dovrò provarlo a casa di amici :)

Qui in Italia di strada ce né ancora, ma ci siamo quasi.. ci siamo quasi!!

Pensate che il gioco non viene elaborato da un computer solo ma da un gruppo di computer che formano l’unità centrale di elaborazione del servizio (in parole poverissime..). Questo cosa vuol dire? Che i giochi avranno sempre la massima qualità grafica ed effetti grafici ed inoltre, che potrebbe cambiare il panorama dei videogame, iniziando una nuova era di videogame graficamente evoluti.

Ultima nota da dire, è possibile, sia scaricare il client per computer che acquistare la mini console con il joypad da attaccare alla TV.

Stay tuned!