Chi sei?

Sei una persona sensibile?
Sei un/a bravo/a ragazzo/a?
Ti preoccupi degli altri?
Non dici mai di no a chi ti chiede un favore?
Sei sempre disponibile con tutti?

Bene! Sei la persona perfetta per farti soffrire!!

Già, perchè è facile parlare quando abbiamo una spalla che ci sorregge (vedi fidanzato/a o amico/a stupido/a).
Ti lamenti perchè ti senti solo? E’ facile per loro dirti che “non sei solo, ci siamo noi”, certo.. tanto te quando hai un problema hai sempre chi ti tira sul il morale.. e solo non preoccuparti non ti ci senti mai!
E come fanno tutti gli sbruffoni quando ti dicono “eh, potessi essere io single”.. si, certo.. e quando lo sei non fai altro che cercare di riaccoppiarti perchè ti senti solo.

Diciamo le cose come stanno.. si parla bene quando non si soffre.. si dicono tante cazzate.. e non si ragiona neanche..

Sei una persona che, anche quando sei accoppiato capisci le situazioni e non ti comporti come il 99% delle persone?

Bravo! Sei la persona giusta per essere single!

Si, perchè bisogna essere come tutto il resto del mondo per poterne far parte.

Mah.. oggi ce l’ho con il mondo intero.. speriamo passi presto..

think about it!

Soli

Molte volte durante il giorno mi ripeto il detto: “Meglio si che male accompagnati”.

Il problema non è però rimanere soli, ma rendersi conto che le persone ti cercano solamente per comodità, per chiedere favori..
Mentre, quando non hanno bisogno di niente non ti considerano neanche..
Persone che magari avresti piacere ti chiamassero, ti cercassero..

E’ una sensazione molto brutta, ci si rende conto di essere ancora più soli e di valere molto meno di quello che si pensa..

E’ facile rendersi conto di chi sono le persone con questa doppia faccia.. basta assentarsi per pochi giorni.. e subito chi ti pensa.. ti cerca.. il resto sono solamente approfittatori od altro..

Ma allora, che fare? Cercare altrove? Chiudersi in se stessi?

Io sto optando per la seconda.. perchè la gente, non si rende conto che certi comportamenti uccidono le persone, psicologicamente.. specialmente per chi, come me, sta passando dei momenti difficili.

E’ brutto farlo.. ma non c’è via d’uscita.. finchè un giorno non incontrerò una persona che mi darà quanto ho e sto dando io a tutte le persone che mi stanno vicino..
Chissà se esistono ancora persone così.. sono pessimista..

Ritorno da Adobe Live 07

Eccomi tornato e prontissimo al lavoro, dall’Adobe Live 07.

Che dire?
Bè, anzitutto devi ringraziare i miei colleghi e gli utenti di Actionscript.it che hanno dato tantissimo affetto a tutti noi, e poi.. iniziamo con la descrizione dell’evento.

Parto dicendo che non era molto indirizzato a sviluppatori.. era più per introdurre (ancora?!) i nuovi prodotti agli utenti.
Infatti non c’erano seminari tecnici e quei pochi che si possono definire “quasi-tali” erano mooolto entry level, quindi non certo per quegli sviluppatori/grafici/creativi che avevano voglia di trovare fonte d’ispirazione e conoscenze..

A parte questo però l’atmosfera era molto carina, ci siamo divertiti e stancati tantissimo! :)

A questo indirizzo di flickr potete trovare alcune foto.

Qualche guida pratica

Ultimamente non ho molto tempo per fare test, prove e screencast, però vi prometto che cercherò di tornare attivo il prima possibile.

Nel frattempo vi segnalo qualche link comodissimo:

Menu a Step con CSS

Usare Classi Multiple con IE6

Usare l’elemento Button

Uso delle PNG

Questi sono argomenti molto interessanti e vi risolveranno alcune grane ed alcune situazioni molto interessanti.
Presto farò uno screencast dove  vi farò vedere come creo un layout complesso con tanto di uso di PNG, elementi floattanti e  posizioni di elementi particolari.. un  layout degno del famoso Web 2.0 :)

Buon sviluppo a tutti!

Pentimenti

Non so se sono il solo.. o se anche qualcun’altro può avere avuto la mia stessa esperienza..
Però nella vita capita di fare errori, semplici o complessi, errori che possono cambiare un po’ il corso della propria vita.

Capita però, anche se non è da tutti, di pentirsi amaramente di questi errori e di desiderare con tutte le forze di poter tornare indietro nel tempo per poter rimediare o fare qualcosa..

Ma questo non è possibile e purtroppo certe cose non si possono più riparare..
E non lo decide nessuno, nè chi sta lassù a giudicarci, nè nessun’altro..

Dobbiamo semplicemente arrenderci all’idea che in questo videogioco che qualcuno ha chiamato vita, ci sono dei mattoncini da comporre e se ne perdi qualcuno.. rimarrà un gran bel buco in mezzo al muro..

Mi chiedo solamente quanto tempo ancora dovrò pagare per i miei errori e quanto ancora dovrò soffrire questa mia agonia..

Se qualcuno c’è..